top of page

La storia del 4 luglio


Il 4 luglio è una delle date piu' significative nella storia degli Stati Uniti d'America, poiché è il giorno in cui viene celebrata la festa nazionale americana, conosciuta come il Giorno dell'Indipendenza (Independence Day).

La storia del 4 luglio risale al 1776, durante il periodo della guerra d'indipendenza americana. Il 2 luglio di quell'anno, i rappresentanti delle Tredici Colonie britanniche della costa atlantica settentrionle dell'America si riunirono al Secondo Congresso Continentale a Philadelphia, in Pennsylvania, per adottare una dichiarazione che proclamava la loro separazione dal dominio britannico.

La Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d'America era stata principalmente redatta da Thomas Jefferson, un politico e scrittore. Il documento affermava i diritti inalienabili degli individui, tra cui il diritto all'uguaglianza, alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità, e dichiarava che il governo doveva derivare il suo potere dal consenso dei governati.

Il 4 luglio 1776, dopo una serie di dibattiti e modifiche, il Congresso adottò la Dichiarazione di Indipendenza. Questo atto formale segnò la nascita degli Stati Uniti d'America come nazione indipendente. La notizia dell'indipendenza fu diffusa rapidamente in tutto il paese e le campane suonarono a festa in molte città.

Il 4 luglio divenne quindi il giorno simbolico in cui gli americani celebrano la loro libertà e l'indipendenza dalla Gran Bretagna. Le celebrazioni del Giorno dell'Indipendenza comprendono spesso parate, fuochi d'artificio, discorsi politici e attività ricreative come picnic e grigliate.

Oggi, il 4 luglio rappresenta un momento di riflessione sulla storia e sui valori fondamentali del paese, come la libertà, l'uguaglianza e l'autodeterminazione. ed e' anche un'occasione per i cittadini americani di unirsi e commemorare la fondazione della loro nazione.



di Manuela Biondi

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page
Book / Prenota